Loading...
 
 
 
Home » Visita il Parco » Sentieri e outdoor

508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: storia 
  • Tempo di percorrenza: 2 ore 15 minuti
  • Tempo di ritorno: 1 ore 45 minuti
  • Lunghezza: 3,547 km

Mulattiera storica di collegamento fra Vernazza, i borghi sparsi fra le alture e il Santuario di Nostra Signora di Reggio. Il sentiero prende avvio nell'abitato di Vernazza, in prossimità della Stazione e nella prima parte del percorso si avvale della storica scalinata del Pastenello. Da qui si prosegue brevemente sulla strada carrozzabile che conduce al Cimitero e, costeggiandone il muro perimetrale, si imbocca il selciato storico. La traccia è tradizionalmente usata per la Processione religiosa della Via Crucis, per questo, ai suo margini si osservano bassorilievi marmorei a soggetto sacro (le Stazioni della via Crucis) racchiusi in edicole o incastonati nei muretti a secco che delimitano i terrazzamenti coltivati a vite. Il sentiero prosegue fra gli ulivi, quindi, fino a giungere in località San Bernardo.

Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana

Visualizza a schermo intero     Scarica per Google Earth  

Qui si trova l'omonimo oratorio, a monte del quale la mulattiera accoglie il sentiero 582. A questo punto la salita si fa più dolce e conduce in breve al Santuario di Nostra Signora di Reggio, nelle vicinanze del quale transita anche la strada asfaltata da Drignana che prosegue fino a Vernazza. Il Santuario, le cui prime fonti risalgono al 1284, offre un'area attrezzata in un belvedere adornato da lecci, cedri e ippocastani. Notevole la presenza di un cipresso centenario nel piazzale, considerato il più antico della Liguria. All'interno dell'edificio è custodita l'immagine votiva che dà origine a culto: l'inusuale effige della Vergine Maria con incarnato scuro. Per questo motivo l'icona è anche chiamata popolarmente L'africana. A lato del piazzale si trova anche una fonte posta in una grotta artificiale. Aggirato il Santuario il 508 sale nel bosco in direzione Drignana, attraversa la carrozzabile di cui sopra e si porta prima in località case di Foce e da qui a località Foce Drignana. La Foce, importante valico sullo spartiacque Vara-Mare, rappresenta anche il luogo di incrocio fra il 508 e l'AV5T.

Punti di interesse:
Località attraversate: Vernazza, San Bernardo, Reggio, Foce Drignana
Vegetazione: Lecceta, coltivi, pineta a pino marittimo
Testimonianze etnografiche: Edicole via crucis
Bellezze Architettoniche storico artistiche: Santuario Nostra Signora di Reggio, Oratorio San Bernardo
Servizi ed esercizi commerciali di appoggio: Vernazza
Punti acqua: 1 fontana presso il Santuario

Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
 
Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
 
Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
Percorso 508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana
 

Avviso: Si ricorda che la percorrenza sui tracciati del Parco nazionale delle Cinque Terre dovrà sempre avvenire in condizioni meteo climatiche buone, con calzature adatte e da parte di persone dotate di buona pratica escursionistica.

 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code