Loading...
 
 
 
Home » Visita il Parco » Sentieri e outdoor

509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: archeologia Elevato interesse: storia 
  • Tempo di percorrenza: 1 ore 45 minuti
  • Tempo di ritorno: 1 ore
  • Lunghezza: 2,467 km

Mulattiera storica di collegamento fra il paese di Monterosso e il Santuario di Santa Maria di Soviore. La traccia si stacca dal sentiero 592 (sentiero Verde-Azzurro Riomaggiore Monterosso) in prossimità di Torre Aurora. Si percorre quindi l'asse viario di Via Roma fino a giungere all'inizio dell'antica scalinata (di fronte al punto informazioni del Parco) che risale il crinale tra fasce terrazzate di ulivi e orti di limoni. Prima di giungere all'incrocio con la carrozzabile che scende a Monterosso si segnala la presenza di un altare di piccole dimensioni sormontato da una croce in ferro battuto. Infatti, questo percorso ospita la processione della Via Crucis, testimoniata dalle poche edicole superstiti raffiguranti le tappe del martirio di Cristo (Stazioni della Via Crucis). Il sentiero tocca località Il ciliegio e, attraversata la carrozzabile, si inoltra nel bosco misto castagni e acacie. Proseguendo nel cammino si incontra la cosiddetta "Cappella del Ritrovamento" (loc. Santa Maddalena), un piccolo edificio di culto costruito nel luogo del ritrovamento, secondo leggenda popolare, della scultura sacra raffigurante la Pietà custodita all'interno del Santuario di Soviore, avvenuto nel 740 d.C.

Percorso 509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore
Percorso 509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore

Visualizza a schermo intero     Scarica per Google Earth  

L'edificio originario andò distrutto, ma fu ricostruito nel 1863 come ringraziamento per aver scampato la comunità dei credenti di Monterosso dall'epidemia di colera del 1854. Poco dopo la mulattiera giunge nel piazzale del Santuario di Soviore, un enorme complesso che ospita, oltre alla chiesa, un centro di accoglienza con bookshop, un ostello per pellegrini di 100 posti letto e un ristorante capace di accogliere 200 persone. Il complesso è il risultato dell'imponente lavoro di restauro portato a termine nell'anno 2000. All'interno della chiesa è custodita una scultura lignea, raffigurante la Pietà, oggetto di culto. Probabilmente si tratta di un'opera di fattura nord-europea databile nel Quattrocento. Il Santuario custodisce anche una raccolta storica di ex-voto marinari. Attraverso la pavimentazione in vetro si possono osservare inoltre i resti del nucleo originario della chiesa. Il 509 termina con i pochi gradini che collegano il Santuario con la soprastante strada Statale 370 che in questo punto fa parte del percorso 591. Da qui, il percorso potrebbe continuare per via asfaltata lungo la SP Bardellone-Cassana, per congiungersi dopo circa un chilometro con l'AV5T.

Punti di interesse:
Località attraversate: Monterosso, il Ciliegio, Cappella Ritrovamento, Santuario Soviore
Vegetazione: Coltivi, pineta a pino marittimo, macchia a ginestra spinosa
Testimonianze Archeologiche: Resti del nucleo originario Chiesa Soviore
Testimonianze etnografiche: Altare con croce, edicole via Crucis, ex voto marinari,Cappella Ritrovamento
Bellezze Architettoniche storico artistiche: Torre Aurora, Santuario Soviore
Servizi ed esercizi commerciali di appoggio: Monterosso, Santuario Soviore
Punti acqua: 1 a Soviore

Percorso 509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore
Percorso 509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore
 
Percorso 509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore
Percorso 509 (ex n. 9) Monterosso - Madonna di Soviore
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code