Loading...
 
 
 
Home » Visita il Parco » Sentieri e outdoor

Itinerario dei vigneti terrazzati

Riomaggiore - Manarola - Groppo - Volastra - Case Pianca - Corniglia

A piedi         
  • Partenza: Riomaggiore
  • Arrivo: Corniglia
  • Tempo di percorrenza: 3 ore 15 minuti
  • Tempo di ritorno: 3 ore 15 minuti
  • Lunghezza: 7,82 km

Sentieri: 531, 506, 502, 506V, 586, 587
Il percorso prende il via dal sentiero della Beccara*, 531 Riomaggiore – Manarola, uno dei più "pensili" delle Cinque Terre.
I paesi di Riomaggiore e Manarola, prima della costruzione della ferrovia Genova – La Spezia, intorno al 1870, e fino alla costruzione della Via dell'Amore avvenuta nel 1926-28, erano collegate da questo sentiero.
Il percorso prende avvio dalla stazione ferroviaria da cui, salendo per Via Telemaco Signorini giunge all'incrocio sulla sinistra con Via Tracastello che conduce nella valle del canale Rio Finale.


Visualizza a schermo intero     Scarica per Google Earth  

Si percorre il sentiero segnalato lungo gli orti coltivati sino al piccolo ponte da cui inizia la lunga scalinata che attraverso campi coltivati ed incolti porta, con vista panoramica, fino al crinale della Costa Corniolo, da dove si ammira la punta Montenero a Levante, Manarola ed il Golfo delle Cinque Terre a ponente.
Si prosegue sul crinale di Costa Corniolo e sulla sinistra si trova la discesa verso Manarola con l'antica scalinata, parte in pietra e parte scavata nella roccia, che conduce con visuali scenografiche fino al paese di Manarola.
Lasciando alle spalle la chiesa di San Lorenzo ( ) si sale verso il parcheggio per poi spostarsi sulla destra del torrente Groppo imboccando il n.506.
Tra orti e terreni coltivati il sentiero giunge alla SP370 che si attraversa per proseguire, ancora per un breve tratto che corre parallelo ai piedi della carrozzabile in salita, fino ad attraversare la strada SP51; dal crocevia di Piè de Fiesse, nei pressi di un piccolo ponte sul torrente Rio Groppo, dove sono presenti una fontana ed una edicola votiva, sulla destra si stacca il sentiero 502.
Una scalinata a gradini irregolari sale ripida tra coltivi, macchia mediterranea e vigneti, visibili ancora nell'impianto tradizionale "a vigna bassa". Sulla sinistra si scorge l'abitato del Groppo, sovrastato da quello di Volastra con i suoi terreni terrazzati.
All'incrocio con il sentiero 532 C proveniente dalla Costa del Corniolo si prende a sinistra e si prosegue in piano in direzione dell'abitato del Groppo. Si cammina tra eriche e arbusti di macchia mediterranea fino a raggiungere la strada carrozzabile SP51 da percorre per circa 5 minuti in salita fino alla Cantina Sociale per una golosa degustazione.
A questo punto si può proseguire sull'asfalto della SP51 fino al tornante che scopre la vista su Volastra.
Se invece si preferisce abbandonare la strada asfaltata, si scende verso la frazione di Groppo e ci si addentra fra le case verso sud per imboccare il piccolo sentiero che aggira il nucleo abitato e sale fra orti e campi coltivati anche a uliveto e si raggiunge un incrocio sulla destra in corrispondenza di un piccolo rustico riadattato. Il sentiero prosegue lungo una scalinata che si snoda fra i terrazzamenti coltivati a vite fino ad incrociare la SP51.
Attraversata la carrozzabile da qui si imbocca la scalinata segnalata del 506V che si stacca dalla corsia a monte della carreggiata e sale verso il crinale della collina fra incolti ricolonizzati da macchia mediterranea e bosco di pini fino ad incrociare il tratto asfaltato del sentiero 530 Telegrafo - Volastra che si percorre in discesa fino a giungere sul sagrato del Santuario di Nostra Signora della Salute da cui ha inizio il sentiero 586 Volastra - Case Pianca, nei pressi di un sedile in arenaria sormontato da una croce e fregiato di simboli sacri.
Il sentiero si sviluppa in faccia al mare, con notevoli panorami, attraversando l'ambiente terrazzato ancora abbondantemente coltivato a vigneto e collega i due sentieri verticali 506 Manarola-Sella Marvede e 587 Corniglia-Cigoletta, incontrando lungo il tragitto il piccolo nucleo rurale di Porciana e successivamente le case sparse di Pianca, poco prima dell'inizio della scalinata, a tratti sconnessa, in discesa verso Corniglia del sentiero 587 che, proveniente dal monte Marvede, termina nei pressi della chiesa parrocchiale di San Pietro e Paolo.

 
 
 
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code